Sorridendo

Calibro i miei sogni su linee orizzontali

che conducono davanti un muro le mie azioni,

dare craniate non da sollievo, stanca, umilia,

sugli occhi di sangue permangono solo lasciti.

Imbrigliato in questo rossore riesco solo

a sentire forte un ticchettio continuo, sordo,

quasi incredibilmente eterno, forse presente:

ti ti ti ti, ti ti ti ti, ti ti ti ti…

.

Alle volte, quando si resta soli è per volontà,

alle volte, quando si muore non è il peggiore

dei mali, non deve spaventare il tremore o

il rumore, ma solo l’aridità intorno al cuore.

A te che leggi queste poche parole sconnesse,

ricorda che siamo sulle stessa barca io e te,

solo che qualcuno sceglie di andare a fondo,

qualche altro di galleggiare esaurendo le forze.

Ti ti ti ti, ti ti ti ti, ti ti ti ti…

Tornare al mondo forse sorridendo, giuro.

.

.

5/03/’10

.

A R.

Annunci

Una risposta a “Sorridendo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...