L’effigie del mai presagito + Explosions in the sky

L’effigie del mai presagito

.

.

Quel che stridette di certo

furono i denti nel fragore

improvviso del nostro tetto.

.

Nelle calme notturne ore

vano fu stringersi nel letto

braccati dall’atroce rumore.

.

Protratti sogni all’infinito

s’incastrarono nel sordo crollo

delle mura dal colore sbiadito.

.

L’impotenza scuote al midollo

coll’effigie del mai presagito

tranciandoti la vita nel collo.

.

Oh, dispersi negli affari di Dio,

sia la vostra memoria immanente

ogni giorno un sacro dovere mio.

.

Oh, figliol caduti delle Patrie,

possa la nuova pietra fondante

‘ser degna dell’anguste nicchie.

.

Oh, raminghi spiriti e tormentati,

abbia il cor vostro forza bastante

per conceder grazia a uomini incauti.

.

10/06/’09