Carapelle Calvisio: un paese tagliato

Carapelle Calvisio / foto di Lorenzo Nardis

In un periodo in cui le cronache politiche sono sempre più incentrate sulla “strategia del taglio”, di Province e piccoli Comuni, vorrei scrivere di un piccolo paese “tagliato”. È uno tra i Comuni più piccoli del centro-sud, 96 abitanti per 1448 ettari di estensione, è Carapelle Calvisio. Una domenica mattina di fine estate, dalla piazza principale intitolata a Gabriele D’Annunzio, scendiamo verso il borgo antico. Una cinquantina di metri di piccoli vicoli arroccati sulla costa meridionale del Gran Sasso e ci troviamo la via sbarrata da reti metalliche, catene, lucchetti. L’inizio della zona rossa che nasconde i danni causati dal sisma del 6 aprile 2009. Il 70% degli edifici sono stati valutati inagibili, si sale al 90-95% se si considera il solo centro storico. […]

Continua su Comunità Provvisorie:

http://comunitaprovvisorie.wordpress.com/2011/09/20/un-paese-tagliato-carapelle-calvisio/

Chiappnuvoli