Habemus Lacrymas

Dopo un’estenuante attesa e un complicato lavorio, posso finalmente annunciare che “Lacrime di poveri Christi” è in stampa. Tra qualche giorno dovrebbe essere nelle nostre mani. Intanto, vi dico che il 26 maggio ci sarà la presentazione ufficiale all’Aquila alla fiera dell’editoria “Volta la Carta”, organizzata dalla mia casa editrice Arkhè. Lo stesso giorno ci saranno autori come Camilleri e studiosi come Margherita Hack. Interverrà lo stesso Bonaccorsi. E stiamo allestendo un piccolo reading per l’occasione.

Voglio anticipare anche qualche altro dettaglio. Il sottotitolo del libro, ad esempio. “Terzigno: cronache dal fondo del Vesuvio”. Le foto che il fotografo Janos ha selezionato per allegare al mio scritto sono ben 36. Le prefazioni sono dello scrittore Gianni Biondillo e del giornalista Manuele Bonaccorsi. Il prezzo di copertina sarà di 15 euro, ma questo anche perché il 10% di ogni copia venduta sarà devoluta ad un’associazione sanitaria di Pompei, la Fondazione Bartolo Longo III millennio o.n.l.u.s. Il perché è spiegato nella mia introduzione.

Che altro dire? Non resta che attendere.

Vi saluto con l’ultima anticipazione. Una delle foto del libro.

Foto di Janos

Chiappanuvoli

Video di quel 22 Ottobre alla rotonda Panoramica

Mentre scrivo la seconda parte di Lacrime di poveri Christi, mi tornano in mente quelle voci, quei colori, il calore del sole, la puzza e la rabbia che si masticava.

Questo è il video di Francesco Paolucci, giornalista e videomaker e amico dell’Aquila. Nel suo piccolo, una grande testimonianza della realtà.

Avrei dovuto pubblicarlo molto tempo fa.

Dice che Speciale Terzigno