CollAges – Cogl’anni N°3

Egitto. Fantoccio di Mubarak impiccato in piazza Tahrir, eppure tutti erano sicuri, sicurissimi, fosse lui. Berlusconi, come Mubarak del resto, apre all’opposizione per portare a termine le riforme che servono al Paese. Bersani risponde: “prima dimettiti”. Un giusto inizio. La Guardia di Finanza scopre 8.850 evasori fiscali totali (+18% rispetto al 2009) con un’evasione per 20,263 miliardi (+47% rispetto al 2009). Ci sono, inoltre, anche 50 miliardi nascosti all’estero. Poi fanno i tagli alla cultura, poi rompono le palle con i soldi da destinare all’Aquila, poi si lagnano della crisi, poi uccidono Scuole e Università. Alcuni centri commerciali aquilani “cedono” all’ordinanza Fanfani, dovranno restare chiusi almeno un giorno la settimana: in subbuglio le malelingue cittadine, dovranno accontentarsi di lamentarsi solo su Facebook. Stop alle pubblicità e offerte e sondaggi dei gestori telefonici, da oggi in poi basterà inserirsi in un registro “blocca chiamate”: rischio di aver lo stesso operatore per più di due settimane. Appello della madre di Andrea Gagliardoni, ragazzo morto su lavoro per una macchina difettosa a soli 23 anni. Il ragazzo voleva imparare a suonare la tromba, dopo che già suonava la chitarra: risuonino tutti gli ottoni per ricordare Andrea, per ricordare che si deve trovare il tempo per i propri sogni, per ricordare, senza retorica, le vittime del lavoro.

Cogl’anni, oggi, abbiamo imparato che bisogna rispettare i propri sogni, anche che si tratti solo del sogno di vivere una vita normale.

Chiappanuvoli

Annunci